14 luglio 2008

Donne di cui innamorarsi

Farò il meme.
E non perché finalmente ho trovato quello che cercavo: l'ispirazione, non del tutto almeno.
Lo farò soprattutto per due motivi.
Il primo è che sto preparando un nuovo post più corposo e più a tema col mio blog e non mi piace che si accavallino.
Il secondo e principale motivo è perché non ce la faccio a vedere il Twitter soffrire così da più di due settimane: ogni tanto mi collego ed è la che annuncia che sto lavorando a sto cazz' e meme. Basta con questa tortura!
Allora, diciamo subito che la L.I.P.U., a tutela del povero Twitter indifeso, può andare a prendersela con Ross e J. Cole, che mi hanno mandato questo meme.

Argomento: pensare a due personaggi, uno del cinema e uno della letteratura, dei quali mi potrei innamorare.

Cominciamo con la letteratura, che è stata quanto mai problematica, perché, nonostante ci fossero molte donne co-protagoniste nei libri che ho letto, le loro descrizioni erano sempre abbozzate, imprecise o, nel migliore dei casi, approfondite, ma per niente interessanti o capaci di farmi innamorare.
(prima considerazione: che libri misogini che leggo)

Insomma, non ho letto Piccole donne e non volevo mettere Calipso dell'Odissea, anche se le sue attrattive ce l'aveva: ninfa, bellissima, proprietaria di un'isola e offriva l'immortalità.
Personaggio interessante, ma che questo basti a farmi innamorare di lei, credo di no... al massimo un matrimonio di convenienza.
(seconda considerazione: pur di diventare ricco e immortale mi sposerei senza amore, ora potete dire che sono una brutta persona)

Una ragazza di cui potrei innamorarmi, invece, si chiama Clarisse McClellan. Non vi stupite se non la conoscete. E' una ragazza che appare solo per poco in Fahrenheit 451, di Ray Bradbury.
Lascio che sia lei a descriversi:
"Dunque, ho diciassette anni e sono pazza. Mio zio dice che queste due cose vanno sempre insieme. Quando qualcuno ti chiede quanti anni hai, mi ha detto, tu di' sempre diciassette e che sei pazza. Non è forse una bell'ora questa, di notte, per fare due passi? Mi piace sentire l'odore delle cose, guardare come sono fatte, e alle volte resto alzata tutta la notte, a camminare, e a vedere il sole che si leva."

Quindi tanto per cominciare mi attirerebbe la sua stranezza, la sua diversità, la curiosità, essendo, d'altra parte anche io "strano".
No, l'età no (pervertiti che non siete altro).
Essere troppo giovani equivale quasi sempre ad immaturità. E sinceramente non riesco ad innamorarmi di persone immature.
Inoltre si scoprirà che è anche una grande amante dei libri.

E ora sentiamo che dice il protagonista di lei:
"Egli si vide con gli occhi di lei, sospeso in due lucenti gocce d'acqua fulgida, particolarmente nero e piccino, con le rughe agli angoli della bocca, ogni altra cosa, tutto contenuto lì dentro, come se gli occhi di lei fossero due miracolosi pezzi d'ambra violetta, capaci di catturarlo e mantenerlo intatto. La sua faccia, volta ora verso di lui, era fragile cristallo di latte, con dentro una luce molle e continua. Non l'isetrica luce dell'elettricità, ma... che cosa? ma la luce stranamente confortante, rara e lievemente adulatrice, carezzevole, d'una fiammella di candela. [...]
Montag si fermò bruscamente: "Sapete che siete una ragazzina molto stramba?" le disse, fissandola. "Non avete dunque il minimo senso di rispetto?"

Quindi: profondi occhi scuri, quasi viola, pelle chiara, una luce interiore. E il tocco finale?
Qualcuno che le dice che è stramba.
Ok, forse non me ne innamorerei, ma di sicuro sarebbe una ragazza interessante.
(terza considerazione: sono un inguaribile narcisista capace di innamorarsi solo di una versione femminile di me stesso)

In alternativa (ho resistito più che potevo all'autocelebrazione, ma alla fine ho ceduto) ci sono anche due donne, esattamente come vorrei che fossero, in un paio di miei racconti.


La prima è Janis, una cantante bella e dalla voce magica, che potete trovare in una cadillac nera ne La ballata del deserto.


L'altra è Asuke, una donna d'azione, moglie di un potente membro della Yakuza, presente in ben due racconti: Un blues per Raz Chevaleza e Dal lato sbagliato del bancone.

Ok, dopo un po' di autopromozione, posso passare alla donna di un film di cui mi innamorerei.

Avevo cominciato pensando a Jodie Foster del Silenzio degli innocenti, sarà perché mi sento molto Lecter, sarà perché m'è sempre piaciuta lei anche se ha fatto molti film inutili (leggi: Panic Room, Flight Plan).

(tante possibilità e poi?)

Poi c'ho pensato meglio. E mi son detto. Molto meglio la super-sexy Angelina Jolie in qualunque film (Mr & Ms Smith, Wanted...), della simpatica ma scialba Jodie/Clarice investigatrice.

(anche considerato quanto lei sia dimagrita col tempo)


Ma continuando a pensarci, la trovavo comunque una scelta un po' scontata, ovvia. Ed è stato allora che m'è venuta l'illuminazione!

Ho visto molti film horror, pieni di morti/non-morti, morenti e morituri, ma solo in uno c'è stata una donna che ha fatto quello che andava fatto quando andava fatto, e poche chiacchiere.

Il suo nome è Naomie Harris e nel film 28 giorni dopo faceva la parte di Selena.
Cosa ha fatto questa pulzella di tanto speciale per meritare la mia ammirazione incondinzionzata?
Ha ucciso un ragazzo a colpi di machete per il sospetto che fosse stato infettato.
Basta chiacchiere tipo 'aspettiamo... non sono veramente infetto... troviamo una cura...'
Sei stato contagiato?
Devi morire!
Trovo che non ci sia dote migliore in una donna che sapere cosa fare in caso di attacco di zombie.
E' la mia donna ideale.
Bella, forte, sveglia e disposta a tutto.



(quarta considerazione: la mia scala di valori è profondamente alterata)

19 commenti:

  1. Te la sei cavata bene, dai.

    (Pronto, parlo con il manicomio? Ho un caso da sottoporvi. Sì sì, è molto interessante: disturbi della personalità, narcisismo patologico, egocentrismo distruttivo, moralità abbietta, spiccata tendenza alla zoofilia. No, non sembra pericoloso. Per sicurezza però terrei un randello a portata di mano. Ci pensate voi? Bene, grazie. Figuratevi. Dovere).

    :-p

    RispondiElimina
  2. Labbors11:04

    "pulzella" forse non è il termine adatto, senza sfatare la poesia di un ragazzotto innamorato come te.

    Detto questo: che xxxxx è un "meme"?

    RispondiElimina
  3. Ross, la tua chiamata servirebbe a qualcosa se non stessi già scrivendo dalla mia cameretta imbottita di cuscini bianchi, infermieri muniti di siringhe dai lunghi aghi e con un buon collegamento wi-fi al mondo esterno che mi permetta di esteriorizzare le mie più basse elucubrazioni.
    Buon tentativo...
    :-D

    Labbors, per miei occhi a forma di cuore tu sei già un essere abominevole per avere suggerito la possibilità di chiamare la mia futura moglie "sorca/topa/altro-nome-sessista".
    Solo io potrò chiamarla così.
    E neanche sempre (ricordiamo la clausola dell'accordo prematrimoniale che abbiamo stipulato che le consente di portare in giro un machete).

    Passando alla tua domanda ti rispondo che un meme non è nulla.
    Infatti tu non stai leggendo il mio blog e questa non è internet.
    Pongo fine al non-sense prima che di rimanerci infilato in eterno (salvo riprendere a dire assurdità per risponderti negli altri post).
    Un meme per quello che ci riguarda è tipo un cesto di frutta finta, liquori scadenti e torroni scaduti che i bloggers si passano come farebbe un felice comitato di quartiere per fare nuove conoscenze, presentarsi a vicenda e parlar male di te dietro le spalle per quella volta che ti sei ubriacato a una festa e hai fatto allusione sessuali sulla moglie del vicino prima di calarti i pantaloni e orinare nel salotto.

    Seguendo il meccanismo delle nomine (sia a ritroso che andando avanti) puoi conoscere nuovi blogger, o da blogger che riceve un meme, puoi punire qualche altro amico (i.e.: sconosciuto di cui hai visto una mini-foto in un profilo e pensi di conoscere solo per quello che dice un paio di volte a settimana su internet, illuso) perchè ti sembra più bravo di te o (come succede sempre) per noia.

    Logorrea mode: off.
    Ciao

    RispondiElimina
  4. p.s.: spero di non essere stato chiaro.

    RispondiElimina
  5. Ci hai messo 2 settimane, ma devo ammettere che hai fatto un buon lavoro o_0...adesso mi sentirò in dovere di non scrivere due nomi a caso per rispondere al meme! :P Ma tempo al tempo ;)
    Su Naomi non mi pronuncio, perchè non ho visto il film, ma Clarisse mi sembra un'ottima scelta, nient'affatto scontata, dal momento che pur essendo un bellissimo personaggio scompare da Fahrenheit 451 dopo pochissime pagine o__0.
    Vorrà dire che pondererò anch'io bene le mie scelte, e non presenterò come mio uomo ideale Achille (versione Eneide e versione Brad Pit) :P
    I tuoi racconti me li leggo al prossimo giro che ora vado di fretta .__.
    Ciao cià

    RispondiElimina
  6. Il post è molto bello..sono le donne che hai scelto che mi lasciano perplessa :P. Cmq mi metterò d'impegno e farò anche io questo meme. Al lavoro!

    Lieve fai schifo... hai appena disprezzato la mia banalissima idea (anche se non lo sapevi)! Grande amica ù.ù

    RispondiElimina
  7. Mia cara Nuvola, purtroppo donne come te non ne esistono nei libri e nei film, quindi mi son dovuto accontentare di pallidi surrogati...

    Lieve, diciamo anche me la sono presa comoda. Il fatto è che come personaggi maschili me ne venivano in mente un sacco (due per tutti: il Conte di Montecristo e Tyler Durden), ma come personaggi femminili ero in seria difficoltà...
    Spero che i racconti ti piacciano. Ormai sono di qualche tempo fa...

    RispondiElimina
  8. "Trovo che non ci sia dote migliore in una donna che sapere cosa fare in caso di attacco di zombie."....dopo aver letto questa frase la conclusione possibile è una sola: TU HAI BISOGNO DI UNA VACANZA!

    RispondiElimina
  9. @J.Cole: no! Abbi pietà degli altri poveri villeggianti!

    RispondiElimina
  10. ....gr-grazie *____*
    sviene dall'emozione e sviene anche il machete che porta appresso

    RispondiElimina
  11. Jane e Ross!
    Non socializzate!
    Io sto benissimo!
    Non ho bisogno di nessuna vacanza!
    Cioè, ho bisogno di una vacanza... ma non per questi motivi! Oh!
    Guarda tu, uno si distrae e qui la gente si coalizza alle spalle...

    RispondiElimina
  12. Al McLaud16:38

    Caro Mario (e già qui puoi cominciare ad avere paura...), è vero: hai fatto tanti giri di parole, ma tu ti beccheresti Calipso veloce come il vento solo perché ti permetterebbe di non affrontare il concorso notarile...e hai pure il coraggio di dire che non ci sarebbe "amore"??? Sì, sei proprio una brutta, brutta persona!

    Non mi spiego, poi, perché per trovare dei personaggi femminili bisogni sfogliare "Piccole donne", a meno che non si abbia una certa vena di pedofilia (peraltro confermata dalla scelta di Clarice McClellan, checché tu ne dica). Avresti potuto citare "Piccole donne crescono", ma non l'hai fatto, e quindi non mi resta che confermare ancora una volta che sei proprio una brutta, brutta persona!

    Inspiegabili ed irrisolti traumi religiosi possono essere l'unica spiegazione per la tua infatuazione verso personaggi letterari o cinematografici variamente nominati "Clarisse" o "Clarice", per cui non posso che rinviarti all'originale, affinché possa scoprire che razza di sudicio perverso sei: http://it.wikipedia.org/wiki/Santa_Chiara . Anche il papa lo direbbe a questo punto: ZEI UNA PRUTTA, PRUTTA PERZONA!

    Infine, mi sono riservato la rivelazione più terrificante sui tuoi gusti per il colpo di grazia. Ebbene sì, non è tanto esecrabile il fatto che ti ecciti con i film/videogiochi/cartoni animati/fumetti/qualunque-altra-cosa-in-cui-appaiano zombie (e chi ti conosce lo sa), o che ti ecciti una donna che macella zombie (o anche che gioca ad un videogioco in cui si macellano zombie)...no, queste sono bazzecole, inezie, quisquilie: tu non lo sai, ma a te piace proprio Naomie Harris perché è nata il 6 settembre 1976 e perciò sei un depravato incestuoso!

    ...audience with me: SEI UNA BRUTTA, BRUTTA PERSONA!

    RispondiElimina
  13. Al McLaud16:43

    P.S.: Mario E' una brutta persona, ma ha ragione da vendere sui meme.

    RispondiElimina
  14. Mario, sei proprio una brutta brutta persona!
    Muahahahahah!

    RispondiElimina
  15. Brutta, bruttissima persona! si si!

    RispondiElimina
  16. Allora, innanzitutto Calipso tornerebbe comunque, visto che la cara e dolce Naomie ha interpretato proprio il ruolo di Calipso nel terzo episodio de I pirati dei Caraibi, non per caso, aggiungerei.

    Convenienza e amore finora non mi sembra che abbiano mai viaggiato sullo stesso carro, neanche sulla stessa strada. Anzi direi che la convenienza usava il suo jet privato per andare dove voleva mentre l'amore non aveva manco le ferie pagate.
    Quindi sì, non credo sarebbe un matrimonio d'amore, ma col jet della convenienza potrei andare dove voglio.

    Per quanto riguarda Piccole donne, o l'hai letto e t'è piaciuto e sei risentito perchè non ho citato il suo seguito, attirando su di te tutte le battute più omofobiche sui gay che conosco; oppure cerchi degli appigli pretestuosi per accusarmi, non avendo nulla in mano.
    Proprio come si dimostra con Clarisse e Santa Chiara.
    Ma mi spiega che c'entra?
    Dì la verità, che se non pensi alle vite dei santi non ti ecciti più, Al...

    Per ultimo, tu sei nato il 6 settembre ma di tre anni dopo, anche ignorando l'orrendo fatto di averti come fratello, sei maschio, bianco, e non ti piacciono gli zombie, nè ammazzarli (o vederli ammazzare).
    E non sei manco il mio tipo (direbbe Jack Lemmon in A qualcuno piace caldo)
    Per cui non ti fare illusioni, non riceverai mie visite stanotte sotto le lenzuola, puoi toglierti il baby doll.
    :-P

    Voi altri...
    Ma che ve lo dico a fare...

    RispondiElimina
  17. Sono inpreda ad un furioso attacco di risa...dite la verità: siete tutti della stessa camerata al manicomio eh? Vecchie volpi!

    Per le scelte...che dire...secondo me Jo di Piccole Donne ti sarebbe piaciuta, anche se non era appassionata di zombie. Potrebbe essere un buon pretesto per leggere questo libro ora :D

    Detto questo...torno nella mia stanza con i cuscini bianchi...ci vediamo al prossimo controllo psichiatrico ragazzi!

    RispondiElimina
  18. Ecco fatto, pescando da film e romanzi ho delineato anche io il mio uomo ideale o.0...Ho creato un mostro ._. :P

    RispondiElimina
  19. Labbors10:21

    Complimenti: ne ho letti 2 su 3 (in ordine cronologico secondo data di creazione) e mi sono piaciuti.
    Un non so che di cyberpunk.

    ... e a me il cyberpunk piace.

    :)

    PS: "Forget about it!" (citazione)

    RispondiElimina